Ristorazione

Crudaiola, la ricetta firmata da Nelson Meneghello del Ristorante Garibaldi

Tra le tendenze della cucina moderna, ci sono sicuramente le cruditè di pesce. Piatti straordinari, che conservano intatti i profumi del mare e i meravigliosi sapori del pescato a patto, però, che la materia prima sia di qualità e che la si sappia preparare.

Per essere sicuri del risultato abbiamo chiesto aiuto a uno chef celebrato del litorale chioggiotto, ossia Nelson Mirco Meneghello del ristorante Garibaldi di Sottomarina, famoso locale: oltre che per il fatto che l’Eroe dei due mondi davvero vi pranzò nel 1867, apprezzando la pasta e fagioli, per un cucina caratterizzata dalla ricerca costante dell’eccellenza.


ingredienti per 4 persone:

12 mazzancolle
400 gr pomodorini datterino
2 foglie di menta
1 lime
Olio E.V.O
200 gr di ricotta vaccina
Sale e pepe q.b
Maggiorana
400 gr di pasta corta
6 foglie di basilico fresco

Pulire ed eviscerare le mazzancolle, aprirle in due metà e lasciarle marinare con olio evo, le foglioline di maggiorana e la scorza grattugiata del lime.
Lavare i pomodorini, togliere i semi e tagliarli a cubetti ( mirepoix), marinarli con olio, sale, pepe e le due foglioline di mentuccia.
Lavare le foglie di basilico e sminuzzarle con il coltello.
Nel mentre cucinare la pasta e tenere un bicchiere di acqua di cottura.
In una ciotola capiente mescolare la ricotta cercando di ottenere una crema, aggiustare di sale, pepe ed aggiungere il battuto di basilico.
Scolare la pasta al dente e farla intiepidire, unirla alla ricotta e mescolare il tutto aiutandosi con l’acqua di cottura.
Unire i pomodorini e procedere all’impiattamento.
Prima di servire adagiare sopra la pasta le mazzancolle crude.

Articoli simili