Famiglia

In spiaggia liberi, ma sempre attenti al contagio

Ufficio Iat

Il posto giusto dove chiedere informazioni

Non conosci ancora la città? Le tante meraviglie custodite tra spiagge, calli e rive? All’ufficio Informazioni ed Accoglienza Turistica che ha sede in Lungomare Adriatico 101 – www.sottomarina.net/iat_ufficio_informazioni – aperto tutti i giorni dalle ore 9.30 alle ore 13 e dalle 16.30 alle ore 20.00, troverai proposte ed informazioni per la tua vacanza o per il tuo soggiorno a Chioggia

In spiaggia liberi, ma sempre attenti al contagio

Il distanziamento sociale è la regola da osservare in tutte le situazioni

Un metro di distanza anche in acqua, due se si fa sport, e mascherine sempre a portata di mano. Queste sono le regole del buon senso, poi ci sono quelle che ogni stabilimento prevede per la propria clientela, connesse alle misure di sicurezza, che spaziano dal rilevamento della temperatura all’ingresso delle spiaggia fino alla prenotazione on-line di lettini e ombrelloni.

Ombrelloni:

Ogni ombrellone dovrà avere a disposizione una superficie di almeno 10 metri quadrati. Sia che le file degli ombrelloni vengano organizzate in modo orizzontale che a rombo.

Lettini e sdraio:

Tra le attrezzature della spiaggia, come sdraio e lettini, almeno 2 metri di distanza quando non sono posizionate nel posto ombrellone.

Distanza tra le persone:

La distanza di sicurezza tra le persone  è di almeno 1 metro (2 se si pratica attività sportiva), da rispettare sempre, anche sul bagnasciuga, ad esempio durante una passeggiata, sulla spiaggia e quando si farà il bagno in mare. Si potrà stare più vicini solo se parte di uno stesso nucleo familiare o se conviventi. Regole analoghe anche sulle spiagge libere.

La mascherina:

La mascherina non sarà obbligatoria per i clienti, fintanto che è possibile mantenere la distanza di sicurezza.

Sport in spiaggia

Niente beach-volley o beach-soccer 

 

C’è chi preferisce rilassarsi sul lettino, bibita fresca in mano e parole crociate. E chi invece fermo proprio non riesce a stare. Tra i cultori della palestra, che si sono allenati tutto l’anno per sfoggiare un fisico da urlo, e coloro che vogliono semplicemente sfruttare i giorni di vacanza per fare un po’ di movimento e socializzare, gli sport da praticare in spiaggia o in acqua sono comunque soggetti alle disposizioni anti Covid.

Non saranno possibili i giochi di gruppo in spiaggia (come il beach-volley o il beach-soccer), per evitare assembramenti e contagi, ok invece a racchettoni, bocce, nuoto. E forse non tutto il male viene per nuocere, in quanto il divieto di alcune attività ci permetterà di scoprirne altre: il kitesurf, ad esempio, è uno degli sport più in voga anche sulle spiagge di Sottomarina e Isola Verde, insieme al windsurf e al kayak. Ma da scoprire potrebbe essere anche il Beach Nordic Walking.

Si pratica a tutte le età, sia sulla sabbia che in mare immersi fino al polpaccio, purché sia su terreni pianeggianti. Consiste semplicemente nel camminare con l’ausilio dei classici bastoni utilizzati nella versione ‘montana’, ma consente d bruciare più calorie (fino a 350 in un’ora) e tonificare maggiormente i muscoli di gambe e glutei, perché costringe a ricercare continuamente l’equilibrio.

Articoli simili