Ristorazione

La cucina chioggiotta e dove degustarla

La cucina chioggiotta annovera un buon numero di piatti che oltre al sapore di mare conservano la cultura antica di questo angolo dell’Adriatico. Piatti diventati identitari del luogo come le sarde in “saor”, la “luserna incovercià”, le “bibarasse in cassopipa”, il fritto misto, oppure il “broeto” o il “bisato”, ossia l’anguilla. E ancora: la “granseola”, un grosso granchio dalla polpa morbidissima, le “moeche”, i granchi fritti durante il periodo di muta, e arrivare al semplice pane, ossia il “bussolà”, o i dolci delle feste come i “papini” o la “torta ciòsota” a base di radicchio.

I ristoranti che sanno interpretare al meglio la cucina tradizionale sono molti sia a Sottomarina – come il Ristorante pizzeria Minerva che da anni basa la sua offerta su un’attenta selezione delle materie prime compresi i fasolari: i grossi molluschi tipici dell’alto Adriatico – sia nel centro storico di Chioggia e magari in locali caratteristici, come il ristorante El Fontego ricavato dall’antico deposito delle farine da cui dipendeva la città nel Medioevo.

Articoli simili