Il distanziamento sociale è la regola da osservare in tutte le situazioni

Un metro di distanza anche in acqua, due se si fa sport, e mascherine sempre a portata di mano. Queste sono le regole del buon senso, poi ci sono quelle che ogni stabilimento prevede per la propria clientela, connesse alle misure di sicurezza, che spaziano dal rilevamento della temperatura all’ingresso delle spiaggia fino alla prenotazione on-line di lettini e ombrelloni.

Ombrelloni:

Ogni ombrellone dovrà avere a disposizione una superficie di almeno 10 metri quadrati. Sia che le file degli ombrelloni vengano organizzate in modo orizzontale che a rombo.

Lettini e sdraio:

Tra le attrezzature della spiaggia, come sdraio e lettini, almeno 2 metri di distanza quando non sono posizionate nel posto ombrellone.

Distanza tra le persone:

La distanza di sicurezza tra le persone  è di almeno 1 metro (2 se si pratica attività sportiva), da rispettare sempre, anche sul bagnasciuga, ad esempio durante una passeggiata, sulla spiaggia e quando si farà il bagno in mare. Si potrà stare più vicini solo se parte di uno stesso nucleo familiare o se conviventi. Regole analoghe anche sulle spiagge libere.

La mascherina:

La mascherina non sarà obbligatoria per i clienti, fintanto che è possibile mantenere la distanza di sicurezza.

 

L’articolo In spiaggia liberi, ma sempre attenti al rischio contagio proviene da Con i piedi per terra – Arte, storia, natura e prodotti tipici.