“La musica torna a Chioggia”: da Vivaldi a Mozart con omaggio a Morricone

Sabato 1 e sabato 22 agosto 2020, dalle ore 21, arriva il nuovo progetto di Arteven “La musica torna a Chioggia“, che permette al pubblico di effettuare un personale percorso musicale passeggiando per la Riva Vena arrivando al Ponte di Vigo per il concerto finale.

“È una nuova iniziativa itinerante a cui tengo molto e che siamo riusciti a realizzare anche grazie alla tenacia di Pierluca Donin – spiega l’assessore al Turismo e agli Eventi Isabella Penzo – un progetto che ha tanti protagonisti: i musicisti, professori della grande Orchestra Filarmonia Veneta; i ponti di Riva Vena, che regalano uno scenario impagabile e naturalmente il pubblico. Il progetto è sostenuto dalla Città di Chioggia, Regione Veneto, Città Metropolitana di Venezia e MIBACT”.

«Si tratta di una nuova esperienza sensoriale per Chioggia ovvero sette ponti che suonano contemporaneamente Vivaldi, Gabrile, Teleman, Frase Bruce, Winkler Klaus, Joplin, Mozart, Mazas, Plevel, Pachebel, Bach, Sibelius, Farkas, Haydn, Tchaikosky, Agay – spiega Pierluca Donin, direttore artistico di Arteven – un repertorio incredibile concentrato in una serata e ripetuto l’1 e il 22 agosto per tenere accesa l’attenzione in uno degli scorci più caratteristici della città. Ma il bello sarà passeggiare sulla Riva: dal ponte della Cuccagna (vicino a porta Garibaldi) dalle 21, per arrivare a Vigo (l’ottavo ponte) passeggiando, dove alle 23 tutti i trenta musicisti si ritroveranno per omaggiare Ennio Morricone. Il progetto prevede che vicino ai ponti siano presenti segnali per il distanziamento. Ogni ponte sarà seguito da due persone di servizio che consegneranno la mappa della serata».

Il progetto è studiato per mantenere le distanze di sicurezza grazie all’invito alla passeggiata e alle brevi soste vicino ai ponti. Ogni pezzo musicale avrà una durata di circa 15 minuti ripetuto almeno quattro volte, con pause di circa 5 minuti, che permettano al pubblico di raggiungere il ponte seguente. Il concerto finale alle 23 chiuderà le serate musicali.

In caso di cattive condizioni del tempo i concerti in forma classica si terranno presso l’Auditorium San Nicolò dopo le 21.